Le risorse saranno destinate a progetti di miglioramento della sicurezza sul lavoro

Da domani 1° giugno 2021 sarà possibile compilare la domanda di partecipazione al Bando ISI 2020 indetto da Inail per incentivare le imprese a migliorare le condizioni di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro rispetto alle condizioni preesistenti. Per farlo le aziende avranno la possibilità di godere di contributi pari a massimo 130.000 euro a fondo perduto.

L’iniziativa fa seguito al comma 6 bis, articolo 95, DL n.34 del 19 maggio 2020 e in conformità all’art. 11, comma 5, d.lgs. n. 81/2008 e s.m.i, attraverso la pubblicazione di singoli Avvisi pubblici regionali/provinciali. In virtù di tale DL a poter richiedere i finanziamenti sono tutte le imprese – anche individuali – ubicate sul territorio nazionale e regolarmente iscritte alla Camera di commercio industria, artigianato ed agricoltura, nonché agli Enti del terzo settore. Sono chiaramente escluse micro e piccole imprese agricole operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli, poiché già destinatarie del Bando ISI agricoltura 2019-2020.

Bando ISI Inail 2020: quali progetti potranno essere finanziati?

Per poter prendere parte al Bando è utile sapere che saranno finanziabili progetti ascrivibili a 4 assi di finanziamento:

  1. Progetti di investimento e progetti per l’adozione di modelli organizzativi di responsabilità sociale
  2. Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi
  3. Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto
  4. Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività

Il finanziamento, in conto capitale, sarà calcolato sulle spese ritenute ammissibili al netto dell’IVA. Nello specifico per i primi 3 punti il finanziamento sarà pari a un contributo in conto capitale fino al 65% delle spese ammissibili, calcolate al netto dell’IVA, sostenute e documentate, per la realizzazione del progetto. Il progetto deve essere tale da comportare un contributo compreso tra un minimo di Euro 5.000,00 ed un massimo di Euro 130.000,00. Per quanto riguarda il 4° asse, il progetto da finanziare dovrà comportare un contributo compreso tra un minimo di Euro 2.000,00 ed un massimo di Euro 50.000,00.

Come partecipare? Ecco tempistiche di presentazione della domanda

Le imprese potranno fare domanda direttamente sul portale Inail, dalla sezione “Accedi ai Servizi Online”, attraverso una procedura informatica guidata. Inail assegnerà alle aziende il codice alfanumerico che andrà inserito nel corso del click day. Dopo aver compilato e registrato la domanda di finanziamento, questa dovrà essere inoltrata allo sportello informatico per l’acquisizione dell’ordine cronologico. Le domande ammesse dovranno essere confermate, a pena di decadenza dal beneficio, attraverso l’apposita funzione on line di upload/caricamento della documentazione.

Per ulteriori informazioni contattaci all’indirizzo incentivi@csl-sicurezza.com

Inviaci un messaggio