Finalità:
L’Avviso pubblico ha l’obiettivo di incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento documentato delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori rispetto alle condizioni preesistenti.

Destinatari dei finanziamenti:
L’iniziativa è rivolta a tutte le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di commercio industria, artigianato ed agricoltura e gli Enti del terzo settore, ad esclusione delle micro e piccole imprese agricole operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli; queste ultime destinatarie dell’iniziativa ISI agricoltura 2019-2020, pubblicata il 6 luglio 2020.

Progetti ammessi a finanziamento:
Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto ricomprese in 4 Assi di finanziamento:

  • Progetti di investimento e Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale – Asse di finanziamento 1 (sub Assi 1.1 e 1.2)
  • Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC) – Asse di finanziamento 2
  • Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto – Asse di finanziamento 3
  • Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (settori Pesca – codice Ateco A03.1 e della Fabbricazione di mobili – codice Ateco C31) – Asse di finanziamento 4

Risorse finanziarie destinate ai finanziamenti:
Le risorse finanziarie destinate dall’Inail, ai progetti di miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, sono ripartite per regione/provincia autonoma e per assi di finanziamento.
Di tale ripartizione è data evidenza nell’allegato “Isi 2020 – risorse economiche” che costituisce parte integrante degli Avvisi pubblici regionali/provinciali pubblicati.

Il finanziamento, in conto capitale, è calcolato sulle spese ritenute ammissibili al netto dell’IVA, come di seguito riportato.
Per gli Assi 1, 2 e 3 il finanziamento è costituito da un contributo in conto capitale fino al 65% delle spese ammissibili, calcolate al netto dell’IVA, sostenute e documentate, per la realizzazione del progetto. Il progetto da finanziare deve essere tale da comportare un contributo compreso tra un minimo di Euro 5.000,00 ed un massimo di Euro 130.000,00. Il limite minimo di spesa non è previsto per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.
Per i progetti di cui all’asse 4 il finanziamento è costituito da un contributo in conto capitale fino al 65% delle spese ammissibili, calcolate al netto dell’IVA, sostenute e documentate, per la realizzazione del progetto. Il progetto da finanziare deve essere tale da comportare un contributo compreso tra un minimo di Euro 2.000,00 ed un massimo di Euro 50.000,00.

I NOSTRI SERVIZI 

Il nostro staff di tecnici e professionisti è in grado di supportarti, in modo integrato, per quanto riguarda: 

  1. LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA 
  • Verifica dei requisiti e delle condizioni di ammissibilità; 
  • Individuazione degli interventi tecnici per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro; 
  • Effettuazione delle simulazioni relative al progetto da presentare e verifica del raggiungimento della soglia di ammissibilità; 
  • Compilazione e salvataggio della domanda sul portale INAIL; 
  • Download del codice identificativo. 
  1. L’INVIO DELLA DOMANDA ON LINE 
  • Invio della domanda di ammissione al contributo attraverso lo sportello informatico. 
  1. L’INVIO DELLA DOCUMENTAZIONE A CONFERMA E COMPLETAMENTO DELLA DOMANDA 
  • Verifica tecnico-amministrativa ed invio della documentazione a completamento della domanda entro 30 giorni; 
  • Assistenza per la gestione dei rapporti con l’INAIL in caso di prescrizioni, integrazioni e di disposizioni; 
  • Redazione della perizia asseverata, in conformità alle norme vigenti, per il progetto presentato. 
  1. L’ASSISTENZA NELLE FASI DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO E RENDICONTAZIONE FINALE 
  • Richiesta per l’eventuale anticipazione parziale del contributo; 
  • Assistenza nella fase di realizzazione del progetto; 
  • Verifica tecnico-amministrativa ed invio della documentazione da presentare in fase di rendicontazione finale. 

Non esitate a contattarci per ulteriori informazioni. 

Inviaci un messaggio